giovedì 17 aprile 2014 | 00:26

Sport

Il terremoto calcioscommesse
fa tremare Reggina e Crotone

Le due società calabresi di serie B sono tra le compagini messe nei guai dalle dichiarazioni di Gervasoni e Carobbio. Mercoledì mattina i deferimenti della Procura federale che indaga sullo scandalo: sarebbero 22 le società e 61 le persone coinvolte, fra le quali 52 calciatori in attività
Il terremoto calcioscommesse
fa tremare Reggina e Crotone

Carlo Gervasoni dopo l'arresto

LA PRIMA attesa scossa di terremoto fa tremare il calcio italiano. E rischia di raggiungere anche le due società calabresi di serie B, Reggina e Crotone. Dopo l’antipasto servito la scorsa estate, la Procura della Federcalcio ha chiuso la seconda parte dell’inchiesta sportiva sul calcioscommesse con deferimenti da record: 22 società e 61 persone fisiche (52 calciatori in attività al momento delle rispettive contestazioni, 2 giocatori non in attività, 4 dirigenti o collaboratori di società e 3 persone iscritte all’Albo dei tecnici) saranno giudicate dalla giustizia sportiva su presunte combine riguardanti 33 partite (29 gare disputate in diverse campionati di serie B, 2 della Tim Cup e altre 2 della Coppa Italia Lega Pro). 

Per conoscere i nomi delle società e delle persone rinviate a giudizio bisognerà attendere mercoledì mattina, quando la Federcalcio pubblicherà le carte firmate dal procuratore Stefano Palazzi. Ma alcune cose sono già chiare, a partire dall’entità del fenomeno testimoniata dal numero delle società e delle persone deferite. Dopo aver studiato con attenzione i documenti dell’inchiesta avviata dalla Procura di Cremona e ascoltato oltre cento tesserati in due mesi di lavoro, gli investigatori federali hanno deciso di lasciare momentaneamente da parte la serie A – in attesa delle carte in arrivo dalle procure di Bari e Napoli – e concentrare l’attenzione su quanto accaduto negli ultimi campionati di serie B, che sono stati oggetto delle dichiarazioni rilasciate dai calciatori Filippo Carobbio e Carlo Gervasoni coinvolti nell'inchiesta.

Per questo motivo la maggior parte delle società rinviate a giudizio militano tuttora nella serie cadetta. La Procura federale ha esaminato con attenzione alcune partite di Albinoleffe, Ascoli, Bari, Crotone, Empoli, Grosseto, Livorno, Modena, Padova, Pescara, Reggina, Sassuolo, Torino, Varese e Verona. Mercoledì si saprà se e quante di loro saranno deferite.

martedì 08 maggio 2012 20:59

I blog di Il Quotidiano

MitaBorgogno
La cornacchia

di Mita Borgogno

Con il Tardis a New Caprica

 
BrunoGemelli
Miele&Fiele

di Bruno Gemelli

Ugo

 
 Aceto & Gangi
Blog Calabria

di Aceto & Gangi

Il pesciolino rosso bollito

 
FrancescoMollo
Mollo tutto

di Francesco Mollo

La verità, vi prego... sulle radici

 
Padre RoccoBenvenuto
Santu nostru

di Padre Rocco Benvenuto

Chicago si mobilita nel nome di Francesco

 
FabioCuzzola
Zero in condotta

di Fabio Cuzzola

Leonida, Enea e gli unici scudi che conosciamo.

 
MaurizioZavaglia
Out of Calabria

di Maurizio Zavaglia

Il gelato australiano viene prodotto da calabresi

 

Il Quotidiano Foto